Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Genitori italiani creano associazione contro le sottrazioni di minori in Slovacchia

Le Associazioni raccontano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Genitori italiani creano associazione contro le sottrazioni di minori in Slovacchia

18/08/2013 - 16.15

Nelle scorse settimane, è stata costituita l’associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani vittime di sottrazione internazionale ed illegalmente trattenuti in Slovacchia.

Il riferimento a questo paese europeo non è casuale, e anzi fortemente rappresentativo di un problema affatto raro. In tale Paese, infatti, per il “rimpatrio immediato” dei minori, sono necessari molti anni di estenuanti iter processuali, persino per la semplice esecuzione di sentenze, definitive ed immediatamente esecutive, emesse da un tribunale europeo. Ciò contrasta fortemente con i tempi di gran lunga più brevi (sei settimane) previsti dalle convenzioni e dalle leggi internazionali.

Ecco perché lo scorso 3 agosto si sono riuniti a Roma i genitori dei bambini italiani ancora trattenuti illegalmente in Slovacchia, per costituire un’associazione volta a tutelare in primis gli interessi dei minori, ma che nel contempo possa contribuire alla promozione di uno spazio unico europeo in materia di diritto di famiglia.

In particolare l’associazione si propone di diffondere il più possibile, a scopo preventivo, la conoscenza del fenomeno della sottrazione internazionale dei minori, nonché degli strumenti operativi offerti dalla vigente legislazione internazionale e nazionale a tutela dei genitori ed in generale dei parenti (nonni, zii, cugini, ecc.) dei bambini nati da unioni miste (in particolare italo-slovacche).

Inoltre, essa avrà il compito statutario di elaborare ed aggiornare delle linee guida e manuali relativi alla tutela degli interessi e dei diritti dei bambini italiani sottratti, trasferiti e trattenuti illegalmente in Slovacchia ed in particolare giungere alla definizione di chiare modalità di esecuzione delle sentenze di rimpatrio, promuovere ed organizzare attività di ricerca, divulgazione, formazione ed informazione riguardanti la sottrazione internazionale dei minori e costituirsi parte civile nei procedimenti giudiziari che vedono coinvolti bambini italiani sottratti, trasferiti e trattenuti illegalmente in Slovacchia.

In ambito UE la Slovacchia ha fatto registrare nel 2012 il maggior numero di sottrazioni internazionali di minori italiani (il 15% del totale), con 13 casi trattati dal Ministero degli Affari Esteri (di cui 4 nuovi). Si tratta di genitori di nazionalità slovacca che hanno sottratto i figli nati dall’unione con un italiano, trasferendoli poi illegalmente dall’Italia nel loro Paese di origine. I casi di sottrazione internazionale di minori italiani trattati nello scorso anno dalla Farnesina sono stati ben 286, dei quali 87 hanno riguardato il trasferimento illegale dei bambini in uno dei Paesi membri dell’Unione Europea.

Nonostante la Slovacchia faccia parte ormai dal 2004 dell’Unione Europea, ed abbia firmato tutte le convenzioni internazionali contro la sottrazione internazionale di minori, non rispetta quasi mai gli impegni assunti. Ciò soprattutto in termini di rapidità dell’esecuzione dei provvedimenti di rimpatrio dei minori sottratti, che qui avviene “normalmente” solo dopo molti anni dal rapimento. Come fa rilevare il vicepresidente dell’associazione, Liberato Volpe, «la Slovacchia non garantisce nemmeno la possibilità, per il minore, di avere incontri periodici con il genitore italiano, arrecando così ulteriore danno al bambino».

Tutti i fondatori, nelle loro rispettive vicende giudiziarie, hanno avuto ragione in Tribunale, ma nessuno è riuscito ancora ad eseguire le sentenze, ritrovandosi purtroppo ancora bloccati nei farraginosi e polverosi ingranaggi delle solite gigantesche macchine della burocrazia. Il presidente ci tiene a precisare che «un’associazione come la nostra non avrebbe motivo d’esistere in un’Europa in cui venissero correttamente applicate tutte le Convenzioni e le leggi già esistenti. Purtroppo non è ancora così. Per questo è stato necessario riunirci in associazione per poterci relazionare con tutte le Istituzioni, le Organizzazioni ed i singoli cittadini disposti ad aiutarci

Per informazioni e contatti: Associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani sottratti, trasferiti e trattenuti illegalmente in Slovacchia – Sito internet: www.sottrazionislovakia.it, e-mail: info@sottrazionislovakia.it.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia č stata letta 2524 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Anche a Trieste sarà attivo un punto di riferimento per i genitori separati, nato per tutelare i figli minori coinvolti nelle...
14/03/2017 - 09:54
Gesif Onlus, a Trieste un nuovo centro di sostegno per i genitori separati

Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Nell’assemblea del 20 gennaio tenuta a Roma presso la sala Luigi Di Liegro di Palazzo Valentini, Adiantum – Associazione di...
29/01/2017 - 11:57
Adiantum, il prof. Villanova nominato nuovo responsabile scientifico

Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Lo scorso 7 dicembre, al Liceo Mascheroni di Bergamo, si è tenuta la seconda edizione degli anuali “Adiantum Community...
30/11/2016 - 11:48
Un successo gli Adiantum Community Awards 2016 di Bergamo

Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

Sabato 15 ottobre alle ore 17, Adiantum – Associazione di Aderenti Nazionale per la Tutela dei Minori –...
11/10/2016 - 17:12
Ardea, sabato 15 apre lo sportello di consulenza familiare Adiantum

ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

In crescita ADIANTUM nel Lazio. Il coordinatore nazionale Massimiliano Gobbi, infatti, ha annunciato l'apertura della delegazione...
05/10/2016 - 15:48
ADIANTUM cresce ancora nel Lazio: nuova delegazione ad Ostia e nuova sede ad Ardea

Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale

L'associazione per la tutela dei diritti dei bambini italiani sottratti illegalmente in Slovacchia cambia denominazione e obiettivi...
29/09/2016 - 12:10
Sottrazioni di minore in Slovacchia: cambio di nome. Il 29/9 il tema al Quirinale


Le Notizie pių Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


C'č 1 solo commento


22.01  di domenica 18/08/2013
scritto da  Michele Tortora
Ma sapete se esiste un´associazione anche per i figli sottratti in ambito nazionale?


1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti č unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitā civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2017 - Codice Fiscale: 97611760584