Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Ecco gli emendamenti-killer Sul DDL 957 in salsa PD. Ordine: sopprimere

In Primo Piano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Ecco gli emendamenti-killer Sul DDL 957 in salsa PD. Ordine: sopprimere
Pierluigi Bersani

21/07/2012 - 04.24

Non si placano le polemiche dei genitori separati in Rete, rivolte ai senatori del PD (insieme a quelli dell'IDV) colpevoli di aver presentato una sfilza di emendamenti assai discutibili in materia di affido condiviso. 

Pare che il DDL 957 sia destinato a diventare - al pari del suo "progenitore" dal quale sei anni fa scaturì la L. 54/2006 - il disegno di legge più dibattuto di questa legislatura ormai agli sgoccioli. La crisi economica e la gravissima situazione finanziaria in cui versa il nostro Paese rischiano di far passare inosservate certe "mosse" che, a ben vedere, annullerebbero de tutto la portata innovativa delle modifiche contenute nel ddl.

Siamo in grado di documentare fedelmente i più significativi emendamenti a firma PD (Adamo, Della Monica, Serafini, Magistrelli, Carofiglio, Casson, Chiurazzi, D'Ambrosio, Galperti, Maritati), nei quali l'unico ordine di scuderia - che certamente risponde ad esigenze di conservazione dello status quo in tema di separazioni - sembra essere quello di sopprimere. La squadretta di senatori democratici, tra i quali spiccano ex magistrati, vorrebbe sopprimere proprio tutto: dalla mediazione familiare alla importanza dei rami familiari nella cura parentale, passando da un sensibile aumento della discrezionalità dei magistrati. 

In buona sostanza, il PD chiede di inserire modifiche al DDL 957 che ottengano questo risultato:

2.1 – sopprimere l’articolo

2.5 – al comma 1, sopprimere la lettera a)

3.3 – sopprimere l’articolo

4.1 – sopprimere l’articolo

5.1 – sopprimere l’articolo

6.1 – sopprimere l’articolo

8.1 – sopprimere l’articolo

9.1 – sopprimere l’articolo

9.8 – al comma 1, sopprimere la lettera b)

10.1 – sopprimere l’articolo.

Per chi lavorano questi senatori ? Quale lobby tutelano, quale categoria di cittadini ?

Di certo non tutti, come pur dovrebbero. A parte un falso "gancio" ai separati sul mantenimento per capitoli di spesa ("alcuni"), l'azione di "sopprimere" ha un unico significato, e cioè quello di eliminare qualcosa che è considerato superfluo, inutile. Questi emendamenti, pertanto, consegnano agli elettori la volontà di un intero partito di non valutare come importanti e necessarie - per molti anche indispensabili - le istanze di qualche milione di genitori separati.

E mentre i destinatari di questa pietanza in salsa democratica cominciano a fare logiche riflessioni di voto le prossime elezioni, vedremo se anche Bersani, al pari di Di Pietro, prenderà le distanze da queste proposte, bollandole come "iniziativa personale". In questo caso, infatti, i senatori sono ben dieci.

Difficile scaricarli.

 

GIU' IN ALLEGATO IL FILE CON TUTTI GLI EMENDAMENT DEL PD


Fonte: Redazione

Vedi Allegato



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 9059 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

La pazienza è finita. Questa, in sintesi, la presa di posizione di numerose associazioni...

07/04/2019 - 14:53
26 associazioni di genitori separati chiedono al Governo Conte le dimissioni di Spadafora: il testo

Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Di ALESSIO CARDINALE* - Sono trascorsi ormai più di dodici anni dalla entrata in vigore della legge n....

15/09/2018 - 00:53
Dalla L. 54/2006 ai nuovi disegni di legge di modifica del Condiviso. Agire anche sul fronte penale

Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

È quanto riportano le agenzie: dall’inizio dell’anno sono 16 le donne sospese dal...

12/03/2018 - 11:09
Aumentano i casi di maestre che maltrattano gli alunni. Eppure nessun allarme, nessun caso mediatico

Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

A leggere certa roba viene il voltastomaco. 

Ormai, nel dilagante...

09/08/2017 - 07:09
Lo sciacallaggio mediatico del Manifesto e la crociata femminista della Romanin - di Fabio Nestola

AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Oh, ecco com’è stata recepita dal Ministro la vibrante protesta AIAF.....Il MIUR riconosce che...

02/05/2017 - 13:34
AIAF si indigna per le linee guida di Brindisi, Orlando risponde: lavoriamo per il Condiviso

Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?

L’ISTAT pubblica un’analisi dei dati emergenti dalla giurisprudenza 2005/2015, ed ammette la...

11/04/2017 - 11:51
Linee sul Condiviso nei tribunali, si aggiunge Salerno. ISTAT ammette il flop: chi lo dice ad AIAF?


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 10 commenti


18.15  di lunedì 15/10/2012
scritto da  L
Meno male che esiste l´IDV, meno male...

19.43  di sabato 04/08/2012
scritto da  raffaele bottacchi
Sono sempre dell´idea che se non ci mobiliteremo adesso, dopo sarà troppo tardi, per ottenere un risultato bisognerà diventare dei martiri.

21.33  di lunedì 30/07/2012
scritto da  renato
Andiamo Sempre peggio!
le assurdità, la superficialità, l´ipocrisia, pregiudizi e gli errori di questo sistema la paghiamo sulla nostra pelle e quella dei nostri figli.
Non esiste giustizia nè il buon senso comune.
Ho sempre creduto e lottato per una legge non applicata da 6 anni da Tribunali e Corti di Appello. Questi emendamenti sono fatti per leggittimare e peggiorare l´attuale situazione che è un vero schifo per chi la vive sulla propria pelle!
Avevo la speranza che potesse cambiare qualcosa con il 957, ma.....vedo allontanarsi sempre questo cambiamento!
Ma perchè glielo permettiamo?
Stanno facendo il possibile per creare in noi cittadini e genitori la più completa sfiducia nelle istituzioni.
Ora sappiamo bene per chi non votare e possibilmente non fare votare.
Ciao



16.15  di venerdì 27/07/2012
scritto da  Pierpaolo
"PD è partito inquinato da femministe"?

Anche peggio, direi:
Della Monica - magistrato http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00023946.htm
Carofiglio - magistrato http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00025258.htm
Casson - magistrato http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00022337.htm
D´Ambrosio - magistrato http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00022729.htm
Maritati - magistrato http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00012932.htm
Magistrelli - avvocato http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00017597.htm
Chiurazzi - avvocato http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00025263.htm
Galperti - avvocato http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00025203.htm
Adamo (8.5) - insegnante http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00025201.htm
Serafini - apparatčik http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Attsen/00002247.htm (moglie di Fassino http://it.wikipedia.org/wiki/Anna_Maria_Serafini)
Cosa si poteva aspettare sul DDL 957 da un partito che su 10 richiedenti gli emendamenti riesce ad inanellare 5 magistrati e 3 avvocati?
È ora di finirla di voler stupidamente rappresentare la questione come un conflitto di genere.
Il conflitto c´Ã¨, ma è tra chi ha il diritto di fruire di un servizio dello Stato (Giustizia) e paga e chi organizza ed opera nel servizio e percepisce.
Chiaramente se si lascia loro mano libera gli organizzatori ed i fruitori tendono a gestire il servizio nei propri interessi e per il proprio beneficio anziché per il beneficio dell´utente.
È ora di bloccarli!

07.39  di venerdì 27/07/2012
scritto da  salvatore
PD e IDV due partiti ORCO dei bambini dei genitori separati.
NON VOTATE PD E IDV SONO ACERRIMI NEMICI DEL CONDIVISO REALE.
Questo vuole essere un appello a tutti i genitori separati affinchè difendano ulteriormente i loro figli.


1 - 2


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2020 - Codice Fiscale: 97611760584