Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Alessandra Mussolini a Mattino 5: la mamma che ha denunciato ha subito una violenza

In Primo Piano


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Alessandra Mussolini a Mattino 5: la mamma che ha denunciato ha subito una violenza
Alessandra Mussolini

04/04/2012 - 15.41

A Mattino 5 è andato in onda il secondo atto di quella che si profila come una saga a puntate, con tinte fosche e tanti interrogativi che ancora aspettano risposta. In studio Antonella Flati di Pronto Soccorso Famiglie - il gruppo di volontari che ha raccolto per primo la denuncia di M.C., l'autrice del filmato e delle foto documentate all'interno della casa famiglia Sergiacomi di Montalto nelle Marche -, L'avv. Francesco Miraglia (che ha firmato un esposto sulla vicenda) e l'on. Alessandra Mussolini dagli studi romani di Mediaset. La Mussolini, Presidente della Commissione Bicamerale sull'infanzia e l'adolescenza, era già intervenunella precedente puntata della scosa settimana, e ha riconfermato il proprio interesse a continuare nel lavoro di verifica del settore che, grazie a questa vicenda, si è già aperto e continuerà nelle prossime settimane.

Sotto accusa, manco a dirlo, è tutto il "sistema" delle comunità di accoglienza per minori, un universo sconosciuto ai più, ma frutto inevitabile di cattive prassi adottate da tribunali minorili e servizi sociali - che non praticano quasi più il sostegno domiciliare, preferendo allontanare i bambini dalle proprie famiglie - e da forti interessi economici. In collegamento telefonico è intervenuto anche il legale della casa famiglia, che ha abbozzato - con scarso successo - una timida difesa dei suoi assistiti, rinviando il tutto a future determinazioni dei giudici e, sopratutto, non rispondendo alle domande più semplici e, certamente, più imbarazzanti. La richiesta della Mussolini di quantificare il guadagno giornaliero della struttura per ogni bambino ospitato è ancora nell'aria, priva di qualunque accenno di risposta da parte dell'avvocato.

Per il resto, la puntata ha riservato alcune accuse pesantissime, e sollevato interrogativi inquietanti. All'indomani della interrogazione dei radicali sul fattaccio del T.S.O. alla mamma autrice del filmato, è trapelata la notizia che M.C. sarebbe anche stata maltrattata. Il condizionale è d'obbligo, ma averlo sentito dalla bocca dell'on. Mussolini non consente di stare tranquilli. Nelle prossime ore le notizie su questi sviluppi saranno sempre più chiare. 

Altro interrogativo riguarda il Sindaco di Montalto, e cioè colui che ha autorizzato il trattamento sanitario obbligatorio in qualità di massima carica sanitaria del comune. Ebbene, pare che il dr. Guido Mastrosani, di professione medico, sia anche il medico condotto di molte delle persone ospitate nella struttura. Ai più questa circostanza sarebbe apparsa come una situazione di conflitto di interessi che, forse, il sindaco avrebbe dovuto evitare (per es. astenendosi e dando mandato al Vice Sindaco di concerto con l'assessore competente).

E mentre nel piccolo comune marchigiano si è scatenata una guerra tra fazioni opposte - chi sta con i denuncianti, e chi sta con gli operatori della casa famiglia - sta emergendo che il titolare della convenzione avrebbe precedenti per truffa, con condanne già eseguite in passato. Il Sindaco non ne era al corrente ?

Di certo c'è solo una cosa: non è finita qua.


Fonte: Redazione

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia è stata letta 4637 volte

Antonella Flati
Antonella Flati

Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Cognome materno ai figli: la rivoluzione forzata che non piace neanche al PD

"Penso sia necessaria una pausa nella discussione in quanto la legge sovverte regole millenarie....

17/07/2014 - 09.28
Cognome materno ai figli: la rivoluzione forzata che non piace neanche al PD

Bambino di Cittadella: chiesti due anni per la madre. Riconosciuto il maltrattamento psicologico

La vicenda del bambino di Cittadella (infinita come tutte quelle che hanno la sfortuna di essere...

05/07/2014 - 21.16
Bambino di Cittadella: chiesti due anni per la madre. Riconosciuto il maltrattamento psicologico

Ok della Camera al divorzio breve, il testo al Senato. Rotoli: Mediazione Familiare ancora al palo

Sì dell'Aula della Camera alla proposta di legge sul divorzio breve che riduce i tempi dello...

30/05/2014 - 15.33
Ok della Camera al divorzio breve, il testo al Senato. Rotoli: Mediazione Familiare ancora al palo

Sottrazioni Internazionali, gli impegni dei candidati. Di Marco: li metteremo subito alla prova

Grazie anche alle imminenti elezioni Europee, il tema delle sottrazioni internazionali di minore ha...

24/05/2014 - 17.55
Sottrazioni Internazionali, gli impegni dei candidati. Di Marco: li metteremo subito alla prova

ADIANTUM e Angelilli: campagna Ue contro le sottrazioni internazionali di minori

Lo scorso 15 aprile, presso la sala stampa del Parlamento europeo di Strasburgo, il Vicepresidente della...

17/04/2014 - 19.04
ADIANTUM e Angelilli: campagna Ue contro le sottrazioni internazionali di minori

William Pezzullo e Lucia Annibali: vittime di uno stesso reato, ma per il Quirinale conta il genere

Nelle aule universitarie non ci hanno insegnato che la Giustizia può essere surreale. Poi abbiamo...

01/04/2014 - 23.48
William Pezzullo e Lucia Annibali: vittime di uno stesso reato, ma per il Quirinale conta il genere


Le Notizie più Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 17 commenti


19.01  di venerdì 07/12/2012
scritto da  salvatore contarino

ciao signora alessandra scrivo perche´ ho bisogno di aiuto urgente non so a chi rivolgermi sono un papa´ che mi hanno portato via la famiglia per alcune incomprensione io amo i miei figli piu di ogni cosa al mondo voglio passare il natale con i miei figli ma gli assistente sociale non vogliono se io non ricevo nessun aiuto sono costretto a fare un arsenale e non scherzo lo faccio sul serio poi ci sono molte altre cose da discutere ,io vivo in provincia di ferrara,chiedo solo che i miei figli passano il natale con i propri genitore come e giusto che sia grazie spero ad una risposta urgente


22.08  di mercoledì 09/05/2012
scritto da  ciro
game over?

13.37  di mercoledì 11/04/2012
scritto da  per Mirella
cara Mirella purtroppo quando escono queste storie e vanno in pasto alle televisioni e politici,apriti cielo che si scatenano tutti,condannando prima di giudicare.Concordo in pieno su tutto ciò che dici sulla struttura che anche io conosco,la quale è stata sempre osteggiata e criticata sin dall´inizio del suo operato( i motivi sono ben conosciuti).Ben vengano i controlli,ma questi debbono essere eseguiti sempre e dovunque e non solo come in questo caso dopo il bombardamento mediatico e politico. Comunque saranno gli organi competenti a stabilire se ci sono irregolarità dentro.

19.46  di martedì 10/04/2012
scritto da  Mirella
Antonello, mi hai fraintesa io non volevo toccare l´argomento tra madre e padre, anche perchè li ritengo entrambi importanti, quindi scusa se ti sono sembrata di parte!!! ciao
cara Elena, io mi vergognerei quando i bambini vengono così spiacevolmente strumentalizzati, io ho avuto modo di visitare la casa famiglia e di conoscere chi ci opera e difendo la loro professionalità!

20.09  di lunedì 09/04/2012
scritto da  Elena
A quelli che si scandalizzano che la vicenda sia finita in televisione dico:scandalizzatevi per lo schifo che si è visto nel filmato,è un vero schifo avere una casa famiglia in quello stato,lo schifo più grande è il nn poterlo denunciare per PAURA!!!!
Grazie Antonella Flati,grazie Avv. Miraglia, grazie Alessandra Mussolini e grazie a tutti quelli che hanno messo le loro facce in televisione ed hanno detto la loro.
Vergogna!!!!
I BAMBINI NON SI TOCCANO!!!!!!


1 - 2 - 3 - 4


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2014 - Codice Fiscale: 97611760584 - Designed by Alessio