Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Regime di detrazione in caso di figlio naturale di genitori conviventi

Area Tecnica


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


Regime di detrazione in caso di figlio naturale di genitori conviventi
Redditi e detrazioni per i figli

04/07/2011 - 23.44

In caso di figlio naturale di genitori conviventi (il padre ha riconosciuto il figlio), la detrazione può essere ripartita al 50%, ovvero può essere attribuita al 100% al genitore con reddito più elevato?

Spesso l'interpretazione della lettera c), art. 12 comma 1 del Tuir è nel senso di riconoscere la medesima disciplina prevista per genitori coniugati: infatti si parla di genitori non legalmente ed effettivamente separati; in altre parole sembra che si voglia intendere che la regola enunciata non si applichi nell'ipotesi di genitori coniugati e successivamente separati (legalmente ed effettivamente) per il qual caso troverebbe applicazione il periodo successivo: "In caso di separazione legale ed effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, la detrazione spetta, in mancanza di accordo, al genitore affidatario." [...].

Sul punto, però, la norma non appare del tutto chiara.

Infatti, la lettera c) del primo comma dell'art. 12 del tuir è lunghissima e occorre leggerla tutta. inizia col dire che spetta la detrazione anche per i figli riconosciuti, quindi possiamo benissimo usare il termine genitori. Poi continua.. la detrazione è ripartita...tra i genitori non legalmente ed effettivamente separati...

Due genitori conviventi sono da intendersi non legalmente ed effettivamente separati? Si direbbe di sì, e quindi anche se un pò forzata, in presenza di accordo tra i genitori si potrebbe applicare l'intera detrazione al genitore che possiede un reddito più elevato. Appare ovvio che all'altro genitore alcuna detrazione sia poi applicabile.

Quando la normativa non è chiara, e molto spesso non lo è, è necessario ricorrere ad una interpretazione attenta di quei pochi elementi che vengono forniti. Quindi:

1) la detrazione spetta "per ciascun figlio, compresi i figli naturali riconosciuti": non è specificato che i genitori debbano essere coniugati, quindi sarebbero ricompresi i genitori conviventi;

2) "la detrazione e' ripartita nella misura del 50 per cento tra i genitori non legalmente ed effettivamente separati": condivido la forzatura da te suggerita, due genitori conviventi possono intendersi non legalmente ed effettivamente separati;

3) "previo accordo tra gli stessi, spetta al genitore che possiede un reddito complessivo di ammontare piu' elevato": ovvia conseguenza seguendo tale interpretazione.

E' un'interpretazione che potrebbe sembrare forzata, ma sembra piuttosto logica perchè è letterale. Certo che invece le logiche talvolta contorte alla base dei chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate fanno poi sentire un po' insicuri.....


Fonte: http://www.fiscoetasse.com/forum/

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia č stata letta 4870 volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Tribunale di Milano: criteri per autorizzare il trasferimento di un minore

(Trib. di Milano 11/6/2014) - Finalmente è stata pubblicata una decisione che ha enucleato...

14/07/2014 - 11.34
Tribunale di Milano: criteri per autorizzare il trasferimento di un minore

Responsabilita´ civile dei magistrati: esiste? di Marcello Adriano Mazzola*

A fine aprile è stato “bocciato di fatto il disegno di legge sulla responsabilità...

04/05/2014 - 19.59
Responsabilita´ civile dei magistrati: esiste? di Marcello Adriano Mazzola*

Studio Fenbi CSA sulla violenza al femminile. 6500 casi di cronaca in esame

Un infaticabile lavoro di ricerca ultradecennale, coordinato da Fabio Nestola e svolto in collaborazione...

09/02/2014 - 11.50
Studio Fenbi CSA sulla violenza al femminile. 6500 casi di cronaca in esame

Intervista a Maglietta: la Commissione Bianca ha scavalcato il proprio mandato

[Intervista di Rossella Pagnotta] Un recente Comunicato stampa dell’Associazione Nazionale...

07/01/2014 - 11.03
Intervista a Maglietta: la Commissione Bianca ha scavalcato il proprio mandato

ADIANTUM, nuovi DDL: rivoluzione del Condiviso, impedimento doloso e servizi sociali

In attesa di perfezionare il ricorso collettivo presso la Corte Europea dei diritti umani, importanti...

06/11/2013 - 11.59
ADIANTUM, nuovi DDL: rivoluzione del Condiviso, impedimento doloso e servizi sociali

Tutte le contraddizioni del c.d. percorso protetto - di Gerardo Spira

Del cosiddetto percorso protetto la legge non parla, e nel DPR n. 616 del 1977 si discute in generale...

14/07/2013 - 12.29
Tutte le contraddizioni del c.d. percorso protetto - di Gerardo Spira


Le Notizie pių Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Non ci sono ancora commenti


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti č unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitā civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2014 - Codice Fiscale: 97611760584 - Designed by Alessio