Adiantum Adiantum su Facebook English Français Deutsch Espanol Class Action
[ ]

Osservatorio sul Condiviso


Imposta Adiantum come pagina iniziale Stampa l'articolo Invia l'articolo per Email Aggiungi ai Preferiti


-


Fonte:

Non ci sono allegati per questa notizia



Torna indietro

Questa Notizia Ŕ stata letta volte
Delegazioni
Dona ad Adiantum

Notizie Correlate


Condiviso, depositato al Senato il ddl 2421. Rotoli: nessuno faccia ostruzionismo

"A nostro parere, questo disegno di legge è l'unico, tra i tanti e pregevoli presentati...

28/09/2016 - 11:59
Condiviso, depositato al Senato il ddl 2421. Rotoli: nessuno faccia ostruzionismo

Principio di BigenitorialitÓ nella Scuola, Rotoli: ogni genitore intervenga

Con la firma della Circolare n. 5336 del 2 settembre 2015, dopo ben nove anni di ritardo, veniva firmato il...

02/09/2016 - 15:03
Principio di BigenitorialitÓ nella Scuola, Rotoli: ogni genitore intervenga

BigenitorialitÓ: tra il dire ed il fare la differenza la fa ancora il tribunale

Il diritto alla Bigenitorialità, in Italia, è uno di quegli aspetti della nostra vita familiare...

24/06/2016 - 16:24
BigenitorialitÓ: tra il dire ed il fare la differenza la fa ancora il tribunale

Registro della BigenitorialitÓ, parte da Ardea il cammino verso Roma

Il Consiglio comunale di Ardea nella giornata odierna ha approvando il registro della Bigenitorialità...

17/06/2016 - 18:11
Registro della BigenitorialitÓ, parte da Ardea il cammino verso Roma

A Milano il Registro Bigenitoriale si arena in commissione Affari Istituzionali

Nessuna società può definirsi civile se non tutela i suoi bambini Nessuna società, per...

29/02/2016 - 13:29
A Milano il Registro Bigenitoriale si arena in commissione Affari Istituzionali

La scuola scopre la bigenitorialitÓ (dopo 10 anni)! di Marcello A. Mazzola

La legge sull’affidamento condiviso (L. 54/2006) oramai compie 10 anni. E’ stata...

08/09/2015 - 16:05
La scuola scopre la bigenitorialitÓ (dopo 10 anni)! di Marcello A. Mazzola


Le Notizie pi¨ Lette


Inserisci un commento Inserisci un commento


Ci sono 3 commenti


14.50  di sabato 30/04/2011
scritto da  Rosa
Leggendo questo articolo mi sento ancora pi├╣ impotente e arrabbiata nei confronti della in"GIUSTIZIA" che tratta gli essere umani come automi privi di anima... Bisogna muoversi e farsi sentire; l´opinione pubblica deve sapere cosa sta accadendo! Non possiamo subire ancora queste umiliazioni ed INGIUSTIZIE! La legge DEVE essere uguale per tutti perch├Ę cos├Č ├Ę scritto, altrimenti cambiamo la dicitura e rassegnati andiamo avanti consapevoli che LA LEGGE NON E´ UGUALE PER TUTTI...

00.43  di sabato 16/04/2011
scritto da  Simone
Anche io mi trovo in una situazione simile. La madre di mio figlio affetta da grave disturbo della personalit├á di tipo borderline, a cui si associano gravi disturbi alimentari. La madre ammette di essere stata ricoverata pi├╣ volte in ospedali psichiatrici, seguita dai servizi di igiene mentale, frequentante day hospital psichiatrici, assuntrice di psicofarmaci. Il tribunale, nonostante il quadro di grave e manifesta patologia, decide la collocazione del bambino presso la madre e respinge la richiesta di perizia psichiatrica. Sono arrivato alla conclusione che pi├╣ la madre ├Ę disturbata, pi├╣ ├Ę tutelata...alla faccia dell´interesse dei bambini!

13.25  di mercoled├Č 30/03/2011
scritto da  dadtux

I nostri giudici tendono a scegliere la strategia meglio accettata dall´opinione pubblica. Infatti ci sono casi (che finiscono regolarmente sui giornali) in cui dopo lunghi tentennamenti si procede all´allontanamento dei figli da madri problematiche. Ebbene, in tutti questi casi scoppia un finimondo mediatico. Esistono persino associazioni che sostengono l´esistenza di una cospirazione mondiale della psichiatria a danno dei genitori. C´è una rassegna stampa reperibile su Internet con i casi di allontanamento dalle madri che dimostra tutto questo: http://www.bandofbroth.altervista.org/php5/index.php?title=Allontanamenti http://www.alienazione.genitoriale.com/casi-di-allontanamento-per-pas-in-italia/



1


La redazione si riserva di eliminare o correggere i commenti ritenuti offensivi, volgari e volutamente provocatori

Ogni opinione espressa in questi commenti Ŕ unicamente quella del suo autore, si assume ogni responsabilitÓ civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Adiantum manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Area Riservata - © Adiantum 2008 - 2016 - Codice Fiscale: 97611760584